domenica 1 ottobre 2017

Il giardino degli incontri segreti - Lucinda Riley

Casa editrice: GIUNTI EDITORE
Anno di pubblicazione: 2015

Nr. pagine: 589

Prezzo di copertina: € 6,90


Voto personale: ❤❤❤




Da bambina Julia Forrester ha trascorso molte ore felici nell'incantevole tenuta di Wharton Park, dove suo nonno coltivava con passione le specie più rare ed esotiche di fiori. Quando un terribile incidente sconvolge la sua vita, Julia, ormai bella e affermata pianista, torna istintivamente nei luoghi della sua infanzia, nella speranza che la aiutino a capire che direzione prendere, come è avvenuto in passato. Da poco, la tenuta di Wharton Park è stata rilevata dall'affascinante e ribelle Kit Crawford, che durante i lavori di ristrutturazione ha trovato un diario datato 1940, forse appartenuto al nonno di Julia. E mentre con l'avanzare dell'inverno la tensione tra Julia e Kit cresce di ora in ora, Julia si rivolge alla nonna Elsie per scoprire quale verità si nasconda dietro quelle pagine annotate. Ed è così che un terribile segreto sepolto per anni viene alla luce, un segreto potente, che ha quasi distrutto Wharton Park e che è destinato a cambiare per sempre anche la vita di Julia.

__________________


Avevo già iniziato a leggere questo libro circa due mesi fa ma ero rimasta ferma ai primi capitoli.
Non perché non mi piacesse, ma ho passato un periodo un po' frenetico che mi ha portato ad abbandonare momentaneamente la lettura e purtroppo a trascurare il mio blog.
Finalmente con l'arrivo dell'autunno ho ritrovato un po' di calma per tornare a leggere e a scrivere nuovamente.
Circa due giorni fa ho ripreso in mano questo libro e l'ho letto tutto d'un fiato.
Trovo che sia una lettura scorrevole e piacevole.
La trama è molto interessante e mi ha entusiasmato particolarmente perché una parte della storia è ambientata in Thailandia, a Bangkok.
Sono stata a Bangkok solamente un mese fa e sentir descrivere luoghi e paesaggi che ho visto e apprezzato di persona mi ha emozionato tantissimo.


"Non appena arrivarono al mercato galleggiante dovettero arrestarsi, perché si trovarono circondati da centinaia di piccole barche piene zeppe di merce e venditori che urlavano le loro offerte ai clienti, e altre barche su cui i clienti urlavano in risposta ai venditori. Lo scenario era affascinante: sete colorate, spezie che traboccavano da sacchi di iuta, l'odore di pollo allo spiedo mescolato a quello dei fiori freschi, il tutto immerso in quell'atmosfera esotica"


"I marciapiedi sovraffollati di thailandesi che si riversavano fuori dalle loro case, i vicoli pieni di venditori ambulanti affaccendati con i clienti, le strade intasate di macchine, vecchi autobus e tuk-tuk a motore creavano un frastuono incessante. Un miscuglio di est e ovest, così autentico, così vibrante e vivo."


E' stato un bene per me concludere questo libro dopo aver fatto il mio viaggio in Thailandia perché non sarei stata in grado di immaginarmi a pieno quanto descritto dai protagonisti.


La storia è ambientata principalmente in Inghilterra, nel Norfolk, nella tenuta di Wharton Park ma, andando a ritroso nel passato dei proprietari della tenuta si scoprono segreti legati ad una terra lontana, la Thailandia appunto.


C'è quindi un intreccio tra presente e passato, tra occidente e oriente che rende questo libro accattivante e piacevole al lettore.


Apprezzo moltissimo la scrittura di Lucinda Riley e, come per gli altri suoi libri, consiglio la lettura di quest'ultimo che mi ha conquistato!





1 commento: