mercoledì 20 gennaio 2016

Vellutata di finocchi e patate

Ecco un'altra vellutata che ho provato per cena, continuando imperterrita la mia dieta.
Veramente ottima!
VELLUTATA DI FINOCCHI E PATATE

Ingredienti: (per 4 persone)
400 gr di finocchi
300 gr di patate
1 lt di brodo
1 cipolla bianca
1 bicchiere di latte
pepe q.b.
sale q.b.
mandorle a scaglie
grana grattugiato

Procedimento:
Far soffriggere in una pentola la cipolla.
Aggiungere i finocchi e le patate tagliate a pezzetti piccoli.
Farli rosolare per qualche minuto a fuoco vivo, aggiungere il brodo e far cuocere tutto a coperchio chiuso per 30 minuti.
Frullare e aggiungere un bicchiere di latte.
Aggiustare con sale e pepe e una spolverata di grana.
Servire decorando con delle mandorle tostate.


martedì 19 gennaio 2016

Vellutata di zucchine

In questo periodo mi sono messa a dieta. Anzi, non chiamiamola proprio dieta, diciamo piuttosto disintossicazione da schifezze! Ho deciso che, mentre il mio pranzo sarà abbastanza normale, per la cena mi nutrirò principalmente di zuppe, minestre e cose brodose.
Ieri pomeriggio ero alla ricerca di qualche nuova ricetta e ho trovato questa. Ragazzi che bontà!
E' decisamente diventata la mia preferita tra tutte le zuppe/vellutate che ho provato finora!!
 
VELLUTATA DI ZUCCHINE


Ingredienti: (per 4 persone):
3 zucchine
1 lt di brodo vegetale
1 cucchiaio di riso
1 cipolla bianca
2 cucchiai di olio evo
 
Procedimento:
Soffriggete la cipolla sminuzzata con 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva.
Aggiungete il riso e fatelo tostare.
Lavate e tagliate a cubetti le zucchine e unitele al riso.
Aggiungete il litro di brodo vegetale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa 20 minuti.
Frullate tutto con un minipimer e servite la vellutata ben calda.
 
P.S. Il cucchiaio di riso da aggiungere è un ottimo trucco per rendere la nostra vellutata più cremosa.




lunedì 18 gennaio 2016

Gelato al fior di latte (con gelatiera)

Ieri sera sono venuti a cena mia cugina Silvia insieme al suo ragazzo Angelo.
Alla cena ha pensato mia mamma, io questa volta ho voluto occuparmi del dolce.
Nel freezer avevo ancora i lamponi, i ribes e le more del mio giardino, che avevo congelato a fine estate, e ho pensato stessero benissimo con un buon gelato.
Mi piace stupire i miei ospiti quindi ho preferito fare il gelato da me piuttosto che andarlo a comprare, e finalmente ho potuto usare la gelatiera che mia mamma aveva comprato tempo fa e che per la maggior parte del tempo è rimasta chiusa in cantina.

GELATO AL FIOR DI LATTE



INGREDIENTI: (per una vaschetta da 1 kg)
500 ml di latte
500 ml di panna
200 gr di zucchero
vaniglia in stecca o aroma

PROCEDIMENTO:
Mettere il cestello della gelatiera in freezer per almeno 12 ore.
Versare in un pentolino il latte, la panna, lo zucchero e la vaniglia e far scaldare a fuoco moderato fino al completo scioglimento dello zucchero.
Spostare il liquido in un recipiente e non appena si sarà raffreddato , mettere in frigo per almeno 4 ore.
Togliere dal freezer il cestello e posizionarlo sulla gelatiera.
Versare nel cestello il liquido ormai freddo e azionare la gelatiera a velocità media per circa 30 minuti.
Quando il composto avrà preso la tipica consistenza del gelato, versarlo in una vaschetta, chiudere e conservare nel freezer.









venerdì 8 gennaio 2016

Confettura di banane



La mia famiglia adora mangiare le fette biscottate con la marmellata per colazione.
Purtroppo mia sorella da qualche anno ha sviluppato una forte allergia verso diversi tipi di frutta... praticamente non può mangiare niente tranne banane, arance e mandarini! Un incubo!
Ho cercato quindi una ricetta per fare una marmellata che potesse andare bene anche per lei.
Ero un po' scettica perché non ho mai visto da nessuna parte, e non sapevo si potesse fare, la marmellata di banane ma devo dire che è davvero delicata e squisita.
L'ho riproposta anche ai miei nipotini (nella "versione Minions" in foto) e loro ne vanno proprio matti!
 
Ingredienti:
1 kg di banane
700 gr di zucchero
1/2 bicchiere d'acqua
succo di 1 limone
 
Procedimento:
Sbucciare e tagliare a cubetti le banane e passarle in uno schiacciapatate per ricavarne una purea.
Versare il succo del limone sulla purea di patate per non farle annerire.
Nel frattempo preparare in una pentola lo sciroppo con l'acqua e lo zucchero.
Appena lo sciroppo inizia a bollire, aggiungere la purea di banane.
Tenere mescolato per evitare che la purea si attacchi al fondo del pentolino e lasciare cuocere a fuoco normale per circa 10/15 minuti.
Frullare il tutto e mettere nei vasetti.
Prima di chiuderli, spolverare un po' di zucchero sulla superficie per evitare che il composto annerisca. (anche se facendo la procedura per il sottovuoto si conservano senza problemi!)
 
Vi ricordo due procedure estremamente importanti!
 
STERILIZZAZIONE DEI VASI
È molto importante, prima di utilizzarli, sterilizzare i vasetti.
Metteteli in una casseruola con l'acqua che li ricopra interamente e fate bollire per mezz'oretta. Verso la fine aggiungete anche i coperchi.
In seguito metteteli ad asciugare capovolti su un canovaccio.
Utilizzarli solo quando saranno ben asciutti.

PROCEDIMENTO PER IL SOTTOVUOTO
Una volta riempiti i vasetti con la marmellata, chiudeteli stringendo il più possibile il tappo.
Metteteli in una casseruola ricoperti interamente di acqua fredda e fateli bollire per almeno mezz'ora.
Metteteli a raffreddare a testa in giù.
Se premendo al centro del tappo , quest'ultimo non si muove e risulta ben compresso la procedura del sottovuoto è ben riuscita! Così potrete conservare le vostre marmellate per circa sei mesi!