domenica 4 dicembre 2016

Harry Potter e l'Ordine della Fenice - J.K. Rowling

Casa editrice: SALANI EDITORE
Anno di pubblicazione: 2003

Nr. pagine: 807

Prezzo di copertina: € 24,00


Voto personale:


Quindicenne alle prese con improvvisi scoppi d'ira, la voglia di cambiare il mondo e le prime, cocenti, passioni amorose, Harry Potter sta per tornare alla Scuola di Alta Stregoneria di Hogwarts, dove frequenterà il quinto anno. Già infastidito dalle noie adolescenziali, il ragazzino è reduce da una noiosa estate con gli spregevoli Dursley e non vede l'ora di tornare alla movimentata vita degli apprendisti maghi. E, di certo, le avventure non mancheranno... Tessendo un'altra stupefacente trama, Joanne K. Rowling, questa volta dà voce alle inquietudini dell'adolescenza, mettendo in guardia contro la stupidità del potere e di chi lo usa per combattere il talento, il coraggio, la fantasia e la diversità.
 
_________________________
 
 
 
Harry sta passando una tremenda estate a casa dei suoi zii Dursley, lontano dai suoi amici.
Durante tutte le vacanze non ha più nessuna notizia da Ron, Hermione e Sirius e nessuno in giro parla del ritorno del Signore Oscuro, cosa che invece dovrebbe suscitare scompiglio e terrore.
Una sera mentre si trova a girovagare vicino a Privet Drive, due Dissennatori aggrediscono lui e il cucino Dudley.

 
Harry li mette in fuga e riporta a casa Dudley in stato di shock e zio Vernon, dando ovviamente la colpa di tutto ad Harry , lo vuole cacciare di casa.
E' stranamente zia Petunia a difenderlo e ad impedire che Harry lasci la loro casa, questo dopo aver ricevuto una misteriosa Strilettera.
 
 
Harry rimane in casa Dursley, confinato nella sua camera.
Rimasto in casa da solo Harry sente un grande baccano nell'ingresso della casa, qualcuno lo sta cercando.
Sono Malocchio Moody, Lupin e altri maghi venuti a prendere Harry e a portarlo in salvo nel quartiere generale dell'Ordine della Fenice (la vecchia casa dei Black), un ordine istituito da Albus Silente per sconfiggere Voldemort e i suoi Mangiamorte.

 
 
Harry trova ad aspettarlo anche Hermione, Ron e tutta la famiglia Weasley.
Scopre da loro che il Ministro della Magia Cornelius Caramell ha smentito ufficialmente la notizia del ritorno di Voldemort.
Caramell si è convinto che Silente voglia creare scompiglio con questa notizia per prendere il suo posto a capo del Ministero e che per farlo starebbe creando un esercito di maghi pronti a sostenerlo e a combattere per lui.
Infatti cerca in tutti i modi di far apparire Harry e Silente come due pazzi farneticanti che si sono inventati tutto per attirare attenzione e cerca in tutti i modi di allontanare Silente dalla scuola ed insieme a lui tutti quelli che sembrano essergli troppo fedeli.


 
Nel frattempo Harry, accusato di aver usato la magia fuori da Hogwarts, viene assolto al processo grazie all'intervento di Albus Silente che fa ragionare la giuria sottolineando come Harry sia stato costretto ad usare la magia per difendersi dai due Dissennatori e trovando un testimone che confermi l'accaduto.
 
 
Ad Hogwarts c'è una nuova professoressa di Difesa contro le Arti Oscure, è Dolores Umbridge, impiegata al Ministero della Magia.

 
La professoressa Umbridge si è chiaramente infiltrata nella scuola su ordine di Caramell per controllare l'operato di Silente e dei suoi professori.
La nuova docente stabilisce infatti che la sua materia vada studiata solamente sui libri e non praticando la magia, proprio perché secondo lei e secondo il Ministero della Magia non c'è nessun pericolo e gli alunni non sono tenuti ad imparare a difendersi.
 
 
E' per questo motivo che Harry, Ron ed Hermione creano l'ES (Esercito di Silente) un gruppo che si riunisce in segreto per esercitarsi sugli incantesimi di attacco e di difesa.
Il gruppo è formato da circa una ventina di alunni, tutti sostenitori di Harry, che credono alle sue parole e al ritorno di Lord Voldemort.


 
 
Con la professoressa Umbridge la scuola diventa presto un inferno, soprattutto dopo essere stata nominata (dal Ministero della Magia) Inquisitore Supremo.
Harry, Fred e George (i fratelli di Ron) vengono squalificati a vita dalla squadra di Quidditch.
Tutti i professori vengono messi sotto esame e alcuni di loro, come la professoressa Cooman, vengono licenziati e cacciati di Hogwarts.
E in tutto questo gli alunni del quinto anno si preparano per affrontare gli esami del G.U.F.O.
 
Hagrid che, all'inizio dell'anno scolastico, mancava da scuola è da poco tornato e confida ad Harry e ai suoi amici Ron ed Hermione di essere stato in missione per l'Ordine della Fenice a cercare i giganti per convincerli a stare dalla loro parte quando ci sarà la battaglia contro il Signore Oscuro, ma di avere fallito miseramente.


 
Harry nel frattempo continua a fare strani sogni molto realistici.
Una notte si sveglia in preda al panico dopo aver sognato che il Signor Weasley era stato aggredito da un grosso serpente.
La cosa più terrificante è che Harry nel sogno era il serpente e che il Signor Weasley è stato aggredito veramente ma per fortuna salvato in tempo dai membri dell'Ordine, dopo che Harry li aveva avvertiti.
 
Silente capisce che Harry e Lord Voldemort sono in qualche modo collegati attraverso le loro menti e che questo non possa portare nulla di buono.
Obbliga pertanto Harry a prendere lezioni private di Occlumanzia con il professor Piton per imparare a spezzare questa pericolosa connessione.


 
Harry però non fa grandi progressi, anzi scopre (attraverso un sogno) che Voldemort e i suoi Mangiamorte stanno cercando un'arma misteriosa che l'Ordine della Fenice cerca di proteggere a tutti i costi.
E quasi ogni sera vede se stesso, attraverso gli occhi di Voldemort, entrare in una stanza del ministero per cercare di prendere l'arma.
 
Tutto va di male in peggio, Silente è costretto a fuggire da scuola e a lasciare la sua carica di preside per aver difeso Harry dopo che la Umbridge ha scoperto le riunioni segrete dell'ES.
Ovviamente è Dolores Umbridge a diventare la nuova preside della scuola.
 
Harry fa un altro sogno nel quale Sirius viene torturato da Voldemort e vuole cercare di scoprire se è vero mettendosi in contatto con il suo padrino "viaggiando" attraverso l'unico camino non sorvegliato: quello nell'ufficio della preside.
Ron, Ginny e Luna Lovegood creano un diversivo per spingere la Umbridge fuori dal suo ufficio, dando così la possibilità ad Harry e Hermione di intrufolarsi dentro.

 
La Umbridge però non ci casca e sorprende i ragazzi con le mani nel sacco.
Completamente fuori di testa, li mette sotto interrogatorio minacciando addirittura di torturarli ed Hermione messa alle strette si inventa una scusa.
Le racconta che effettivamente stavano cercando di mettersi in contatto con Silente (senza però sapere dove si trova) per avvisarlo che l'arma che lui ha chiesto loro di preparare per combattere il Ministro Caramell è pronta.
Hermione ed Harry conducono la Umbridge nella Foresta Proibita per farle vedere quest'arma (che in realtà non esiste) e la professoressa viene aggredita e rapita dai centauri.

 
 
Sirius però è davvero in pericolo e i ragazzi si precipitano al Ministero della Magia, in piena notte, per cercare di salvarlo, non sapendo però di finire nella trappola che i Mangiamorte hanno preparato apposta per Harry....



 
_________________________
 

Era un libro davvero lunghissimo e mi è stato impossibile fare un riassunto più corto di quello sopra!
Credetemi, ho già eliminato un sacco di parti che avrei potuto spiegare meglio e già così mi sembra di avere fatto un torto a questo capolavoro di romanzo.
Perché secondo me è davvero un capolavoro!
Altro che la storiella quasi infantile, anche se già molto bella, del primo Harry Potter e la Pietra Filosofale.
E' pieno di colpi di scena!
Ma chi se lo aspettava che Cornelius Caramell arrivasse a mettersi contro Silente ed Harry, dopo averlo così difeso nei libri precedenti?!
E che dire di Piton? Ecco finalmente spiegata l'avversione che il professore prova nei confronti del padre di Harry.
Devo dire che in questo libro mi sono trovata a simpatizzare un po' di più per lui che per James Potter.
Ma quello che mi ha scioccato più in assoluto è stata la morte di Sirius, uno dei personaggi che più ho amato nei libri precedenti!

Ormai, a questo punto della storia, Lucius Malfoy e gli altri Mangiamorte non possono più nascondere la loro fedeltà al lato Oscuro.
Lord Voldemort è davvero tornato e lo scontro tra bene e male si fa sempre più vicino.
Per cui non ci rimane che continuare a leggere i prossimi due libri!!
 
 
 


1 commento:

  1. Harry Potter è senza dubbio il libro per bambini e ragazzi che di generazione in generazione segna il passaggio dall'età infantile a quella adolescenziale. Nonostante siano tutti dei bei mattoncini, valgono ogni pagina. ;) Bel blog. :) Passa da me si ti va! ;*

    RispondiElimina