giovedì 15 settembre 2016

Il mistero di Villa Saturn - M.R.C. Kasasian

Casa editrice: NEWTON COMPTON
Anno di pubblicazione: 2016
Nr. pagine: 504
Prezzo di copertina: € 9,90
Voto personale: ❤❤





"Londra, 1883.
Sidney Grice, il più famoso detective della città, ha accettato un caso nello Yorkshire e ha lasciato la sua pupilla March Middleton a occuparsi della casa in Gower Street. Ma la tranquillità della vita domestica non esercita un particolare fascino su March, che aspira a diventare la più famosa (nonché unica) detective donna di Londra. Così, quando riceve una strana lettera da un facoltoso parente che non sapeva di avere, March, incuriosita, decide di accettare l’invito a trascorrere la notte nella splendida villa Saturn per conoscere il misterioso zio Tolly. Non può certo immaginare che la mattina dopo si ritroverà sulla scena di un crimine. E questa volta la priorità di March non è indagare sul caso, ma difendersi da un’accusa di omicidio…"


Che dire di questo libro?
Per prima cosa che non mi è piaciuto e che l'ho trovato molto difficile da leggere.
Di principio non abbandono mai un libro prima di averlo finito e in questo caso ho davvero dovuto sforzarmi.
Non è la storia in sé che è noiosa, anzi, si tratta di un giallo molto diverso da quelli che ho letto finora.

Come anticipato dalla trama, la protagonista March viene invitata da un suo parente (lo zio Tolly) a soggiornare presso la Villa Saturn.
La mattina dopo il suo arrivo si sveglia in stato confusionale, sente delle grida, arranca verso la camera dello zio e si trova davanti una scena agghiacciante: lo zio Tolly è riverso sul letto in una pozza di sangue.
C'è sangue dappertutto e l'uomo è stato ucciso a colpi di ascia.
March, in quel momento, è sotto l'effetto di un veleno e, così drogata, arriva addirittura a pensare di averlo ucciso lei stessa.
Qualche giorno dopo, tornata alla villa per indagare sui fatti insieme al suo tutore, il famoso detective Sidney Grice, scopre che in realtà non c'è stato nessun omicidio e che lo zio Tolly è vivo e vegeto davanti a loro.
Nessuno sa spiegare che cosa è successo e che cosa March abbia realmente visto quella mattina.
Il giorno dopo però, lo zio Tolly, rimasto solo in stanza con March, si toglie la vita davanti a lei, urlando il suo nome e facendo credere così, a chi accorre sulla scena, che sia stata lei ad assassinarlo.
In suo aiuto accorrerà Sidney Grice che grazie alle sue abilità investigative riuscirà subito ad appurare che l'uomo ha realmente compiuto il gesto da solo, non sapendo però spiegare il movente.
March inizialmente viene così scagionata, ma qualche giorno dopo anche un'altra signora, in presenza di March, compie la stessa azione: si suicida urlando il suo nome ed incastrando nuovamente la ragazza.
Per la polizia non c'è più nessun dubbio: March, probabilmente pazza, è un'assassina spietata.
Lei si troverà così in prigione, in attesa di una sentenza che sicuramente la condannerà a morte.
Toccherà nuovamente al detective Sidney Grice investigare e salvare la sua protetta da morte certa.

Come ho scritto sopra, la trama non è scontata ed è anche interessante.
E' il metodo di scrittura che ho trovato estremamente noioso, per non parlare dei dialoghi tra March e Sidney .
Sidney Grice è un detective di Londra, caratterialmente simile a Sherlock Holmes, egocentrico e sbruffone.
E' consapevole di essere un genio e si diverte a far notare l'ignoranza delle persone che gli stanno intorno.
Non mostra nessun tatto con i suoi clienti, non si compassiona per loro e rimane sempre distaccato, non si fa scrupoli se dice qualcosa che possa offenderli.
Tutti i dialoghi tra i personaggi sono caratterizzati dal classico umorismo inglese, un humour molto sottile, che purtroppo io non ho compreso e che, a mio parere personale, ha reso il racconto alquanto sgradevole.
E' con un certo sollievo che passo alla lettura del prossimo libro...


 

2 commenti:

  1. Ciao Alessandra! Bella recensione e dettagliata.
    Grazie per averla condivisa!
    E' nella mia wishlist da un po' di tempo e quando lo leggerò ti farò sapere... :D
    Blacky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! 😀 aspetto il tuo parere allora!

      Elimina