giovedì 4 febbraio 2016

Cercando nel buio - Elizabeth George

Casa editrice: TEA
Anno di pubblicazione: 2014
Nr. pagine: 737
Prezzo di copertina: € 6,90

Voto personale: ❤❤❤❤
 


" Qualcosa ha portato Eugenie Davies a Londra in una piovosa notte autunnale, qualcosa che non potrà mai raccontare perché quella notte la donna è stata uccisa, travolta intenzionalmente da un'auto sbucata dall'oscurità. Chi poteva volere la sua morte? Quel delitto può forse avere qualche collegamento con il fatto che Eugenie era la madre di Gideon Davies, il celebre violinista colpito inspiegabilmente da una grave forma di amnesia che da mesi gli impedisce di suonare? Così, mentre il giovane, con l'aiuto di un terapeuta, s'immerge negli abissi della propria memoria, l'ispettore Thomas Lynley, incaricato di seguire il caso, e la sua aiutante Barbara Harvers si dibattono in una ridda d'ipotesi legate alla complicata storia della famiglia Davies, mettendo in moto una spirale di dolore, rabbia e odio che minaccia di travolgere chi vuole scoprire la verità. "



Ho trovato questo libro casualmente tra gli scaffali di un mercatino dell'usato. Non ho mai provato a leggere dei gialli per cui, incuriosita dalla trama e deliziata dalla grandezza del libro (un bel librone di 700 pagine) ho deciso di comprarlo.
 
Devo dire che mi ha particolarmente affascinato.
Mi è piaciuto molto il modo di scrivere di Elizabeth George. Molto coinvolgente, mi ha tenuto con il fiato sospeso fino alla fine.
Ho provato, mano a mano che i personaggi rivelavano nuovi indizi, a fare supposizioni insieme all'ispettore Lynley su chi fosse l'assassino. Non è stato facile a causa dei continui colpi di scena.
Quando avevo ormai deciso con certezza chi fosse l'assassino, la scrittrice lo faceva morire mettendo di nuovo in discussione tutto.
 
Ho trovato molto interessante anche la complicata e tragica storia della famiglia Davies.
A morire all'inizio del libro è infatti la ex moglie di Richard Davies, nonché mamma del talentuoso violinista Gideon Davies.
Si tratta di una famiglia problematica con svariati scheletri nell'armadio. Ogni componente della famiglia ha infatti una particolare storia che viene raccontata a tratti all'interno del romanzo, nei momenti più opportuni secondo la scrittrice, per portare alla luce nuovi indizi e per sviare il lettore dalla verità.
Ogni personaggio infatti potrebbe avere validi motivi per aver ucciso Eugenie!
 
Il finale non è per niente scontato... l'ennesimo colpo d scena!




 

Nessun commento:

Posta un commento