giovedì 12 novembre 2015

I due matrimoni - Chrissie Manby

Casa editrice: TEA
Anno di pubblicazione: 2015
Nr. pagine: 380
Prezzo di copertina: € 6,90

Voto personale: ❤❤❤❤❤



" Una data, un nome, un destino. Nata il giorno delle nozze tra il principe Carlo e l'amatissima principessa del Galles, Diana è cresciuta in un mondo dorato, coccolata e viziata dai genitori, sempre pronti a esaudire ogni suo desiderio. E ora che è stata fissata la data del matrimonio con il suo Ben, lei ha un unico pensiero in testa: organizzare un evento indimenticabile, "regale". Alla soglia dei quarant'anni, Kate non ha mai pensato di sposarsi: troppi impegni lavorativi, troppe cose da fare e, soprattutto, nessun uomo che le abbia davvero fatto palpitare il cuore. Ma adesso è diverso. Prima di tutto, nella sua vita è entrato Ian, una persona generosa e affidabile, che sa metterla sempre a suo agio e che la capisce. Poi c'è la terribile malattia della madre, cui ormai rimangono pochi mesi di vita. E, forse, è proprio per farle un ultimo regalo che Kate accetta la proposta di matrimonio di Ian. L'importante, però, è che la cerimonia sia sobria e per pochi intimi. Diana e Kate, due donne agli antipodi che s'incontrano per caso davanti a un vaporoso abito da sposa, un trionfo di tulle e organza, col corpetto impreziosito da rose ricamate a mano. Il vestito ideale per Diana, troppo appariscente per Kate. Ma il fato, si sa, è capriccioso. Quell'abito principesco, infatti, sembra sia stato disegnato apposta per Kate: uno sgarbo intollerabile per Diana, che entra così in fibrillazione. Ed è solo l'inizio, perché l'organizzazione dei due matrimoni ha in serbo molte altre sorprese... "

1981. A 9 anni Kate, insieme alla sua famiglia, è radunata davanti alla televisione per assistere all'evento più importante dell'anno nel Regno Unito: il matrimonio del principe Carlo e della bellissima Diana Spencer.
Nello stesso giorno, assistendo al matrimonio reale durante il parto, Susie da alla luce una bimba che decide di chiamare con lo stesso nome della principessa, Diana.

2011. Diana è in preda al panico dopo aver scoperto che il suo fidanzato Ben l'ha tradita con una collega di lavoro. Per paura di restare sola e di non riuscire a sposarsi prima dei trent'anni, lo mette alle strette: lei sarà disposta a perdonarlo e a riprenderlo in casa solamente se lui accetta di metterle finalmente la fede al dito.
Ben, facendo un confronto tra la casa sciatta e sporca e il frigo sempre vuoto di Lucy e la casa linda e pulita e il frigo stracolmo di viveri della sua perfetta fidanzata Diana, decide di accontentare quest'ultima e sposarla, dopotutto ormai stanno insieme da qualche anno e lui sarebbe perso senza di lei.

Sulla torre Eiffel, Kate rimane invece  spiazzata dalla romanticissima proposta di matrimonio dal suo fidanzato Ian. Kate lo ama moltissimo ma, da affermata donna in carriera, non si è mai fermata a pensare ad un eventuale matrimonio e lì per lì non sa come rispondere. Decide comunque di accettare perché con Ian si sente completa e nessun uomo l'ha mai amata come lui.

Diana e Kate, due donne molto diverse da loro, hanno visioni del loro grande giorno completamente apposte.
Diana si immagina in un enorme vestito bianco, trasportata verso la cattedrale da una lussuosa carrozza trainata da unicorni (ho detto proprio unicorni!) bianchi. I numerosissimi invitati che l'ammirano procedere verso la navata come se fosse una principessa.
Vuole organizzare un evento memorabile, regale e in grande stile, che le persone non dimenticheranno facilmente e, decide di lasciare il suo lavoro, per gettarsi completamente nei preparativi.
Kate invece desidera solamente una cerimonia intima in municipio, con pochi invitati ed indosso un semplice vestito.
I preparativi del matrimonio inizialmente non la preoccupano più di tanto, con una cerimonia così modesta non ci sarà molto di cui occuparsi.
Tutte e due , nello stesso giorno, hanno appuntamento da Brige on Time, il negozio per vestiti da sposa più rinomato del paese.
Diana è eccitatissima e sa esattamente cosa vuole mentre Kate, sentendosi a disagio al centro dell'attenzione, segue svogliatamente i consigli della madre e della sorella.
Inconsapevolmente scelgono tutte e due lo stesso identico vestito
" ...un abito tanto enorme che un orso avrebbe potuto nascondersi sotto la gonna. Il corpetto era ricoperto di giganteschi fiori ricamati. Sulla schiena s'intrecciavano nastri di ben tre colori diversi. Nell'insieme era talmente esagerato che perfino la modella Katie Price l'avrebbe trovato un po' troppo vistoso per i suoi gusti. "
Diana ne rimane subito folgorata, mentre Kate lo sceglie all'inizio solamente per scherzo, ma poi lo prova davanti allo specchio  e non riesce a non sentirsi come Cenerentola nel suo gran giorno.
Di fronte all'approvazione della sorella Tess e alle lacrime di commozione della madre Elaine, ammalata di tumore, Kate non se la sente di dire di no a quell'abito e decide che sarà quello che indosserà al suo gran giorno, nonostante non sia propriamente adatto ad una cerimonia modesta come la sua.
Proprio per questo motivo Elaine pensa che si meriti qualcosa di più in grande e , con l'approvazione di Ian e il forzato consenso della figlia, si prende carico di organizzarle il matrimonio, allontanandosi dall'immagine che Kate si era fatta dell'evento.
Anche dopo che Elaine viene operata e il tumore le viene asportato definitivamente, tutta la famiglia crede che l'organizzazione del matrimonio possa farle solo bene tenendole la mente impegnata e Kate proprio non riesce ad opporsi.
Kate cerca di trovare appoggio nel fidanzato Ian ma lui sembra indifferente a tutto quanto, per lui l'importante è solo sposarsi con Kate e passare il resto della vita insieme. Sembra non capire assolutamente lo stress che Kate sta sopportando, dovuto sia ai preparativi ma soprattutto per la salute di Elaine.
Quando lei prova a sfogarsi, Ian si isola completamente e la lascia sola ad affrontare tutto, facendola infuriare così tanto che Kate inizia a chiedersi se sposarsi sia la strada giusta.
Al contrario Diana è completamente esaltata per i preparativi, egocentrica e viziata è determinata a fare del suo matrimonio l'evento del secolo ,anche se questo vuol dire far spendere al padre Dave cifre esagerate e costringere il fidanzato Ben a sottostare alla trasformazione del suo matrimonio in una copia esagerata delle nozze reali.


Tutto il Regno Unito si emoziona davanti alle nozze del principe William e dell'incantevole Catherine Middleton.
Il matrimonio reale viene trasmetto in tv , intervallato da alcune immagini della defunta e amatissima Lady D in abito da sposa.
Anche Diana e Kate il giorno dopo si preparano per percorrere la navata e per cominciare la loro vita matrimoniale, al fatidico sì le separano davvero pochissimo ore, ma tutto può succedere.


Un romanzo divertente, frizzante ed emozionante.
Il matrimonio visto da due donne con personalità opposte.
Diana è una Rebecca Bloomwood in versione arrogante ed egoista.
" Si alzò, sollevando anche lei dalla sedia e stringendola forte <Non preoccuparti. Non abbiamo bisogno d'imitare Kate e William. Noi siamo Diana e Ben. Io non voglio somigliare a nessun altro. E voglio solo te, ti voglio così come sei al cento per cento>, le sussurrò.
Erano parole magnifiche, ma Diana si ritrasse inorridita <Ben per l'amor del cielo, mi hai lasciato una scia di schiuma da barba sulla spalla. Non ci posso credere, sei così egoista! Ora mi toccherà portare il vestito in tintoria. Anzi forse faccio prima a buttarlo.>"
Kate è una ragazza debole ma altruista, che preferisce mettere da parte i suoi desideri per compiacere chi le sta intorno.
" <Non ha importanza. Niente ha importanza a parte il fatto che ci sposeremo e diventeremo marito e moglie.> Davvero, non era rilevante che il matrimonio non avrebbe rispettato la sua personalità e quella di Ian. Bastava che pronunciassero il fatidico si e che tutti trascorressero una bella giornata. "
Mentre Kate trova ridicolo che una sposa perda tempo ad ordinare le sedie personalizzate per il ristorante, Diana pensa che sia uno dei dettagli fondamentali per la buona riuscita del matrimonio.
Per Kate è stancante e inutile il servizio fotografico per documentare il fidanzamento ufficiale , Diana costringe addirittura Ben a farlo vestiti identici a William e Kate.
Kate vorrebbe evitare l'addio al nubilato perché non se la sente di festeggiare ma viene portata comunque in una spa con la mamma, la sorella e un'amica, mentre Diana organizza da sé la sua festa con le amiche ma impedisce a Ben di festeggiare il suo addio al celibato.
Inoltre ho trovato esilaranti anche le scene in cui veniva messa in evidenza la diversità tra l'essere uomo e l'essere donna.
" < Tutte le volte che le ho chiesto se per lei andava bene che uscissi con gli amici e mi sentivo rispondere che potevo fare quello che volevo, avrei dovuto capire che, in realtà, la risposta era 'no'. >
Insomma un romanzo davvero coinvolgente che consiglio vivamente!



 

Nessun commento:

Posta un commento