giovedì 12 novembre 2015

Le marmellate di Casa Pini - More e lamponi

Da qualche anno io e mia mamma ci divertiamo a coltivare un pezzettino di terreno ricavato dal nostro giardino, sul retro della casa.
Nel nostro orto abbiamo piantato principalmente pomodori e zucchine e poi ci siamo sbizzarrite con tutta una serie di piante aromatiche, da quelle più comune a quelle meno conosciute (ve ne parlerò in un prossimo post, perché le si possono usare davvero per tutto!).
C'è stato poi un periodo nel quale abbiamo iniziato a comprare una pianta da frutto dopo l'altra, quelle nane in vaso, dato che lo spazio non è molto e le abbiamo posizionate ai bordi della nostra terrazza.
Non abbiamo ancora avuto la gioia di cogliere i frutti del pesco nano e del ciliegio nano, ma per quanto riguarda i lamponi e le more in casa nostra, nel periodo estivo, vengono su che è un piacere!
Inizialmente utilizzavamo le more e i lamponi per guarnire le crostate oppure le coppette del gelato quando avevamo ospiti.
Quest'anno il raccolto è stato davvero molto abbondante perciò ho pensato di farci una bella marmellata e i miei parenti hanno apprezzato davvero tanto che da quel momento ho iniziato a fare marmellate di ogni tipo!
 
 

 
 

 
Vi lascio queste prime due ricette:

MARMELLATA DI MORE

Ingredienti: 2kg di more - 1,2kg di zucchero - 2 limoni - 1/2 bicchiere d'acqua

Procedimento: lavare rapidamente le more in acqua fredda, scolarle e farle asciugare. Intanto mettere a bollire lo zucchero col mezzo bicchiere d'acqua,  lasciando bollire a fuoco debole per 2-3 minuti.
Versare nello sciroppo in ebollizione le more, mescolandole bene e lasciandole cuocere adagio. Unire anche la scorza grattugiata di un limone.
Tenere mescolato. Appena lo zucchero si è addensano e le more saranno ben amalgamate, toglierle dal fuoco e unirvi il succo dei limoni. 
Invasore e chiudere ermeticamente conservando in luogo oscuro.
 
MARMELLATA DI LAMPONI

Ingredienti : 1kg di lamponi - 600gr di zucchero - 1 limone

Procedimento : lavare rapidamente i lamponi in acqua fresca, quindi scolarli.
Collocare i lamponi, ben puliti e asciutti, in un recipiente di vetro e versarvi sopra lo zucchero e il succo del limone.
Lasciarli macerare così per qualche ora, almeno due, quindi scolarli dal loro sugo e fare addensare quest'ultimo in una casseruola.
Quando il sugo dei lamponi si è ridotto della metà, aggiungere i lamponi e, tenendoli mescolati e schiumati, farli addensare come per le solite marmellate.
Quando la marmellata è pronta, toglierla dal fuoco e versata subito nei vasi mentre è ancora calda. Chiudere ermeticamente i vasi.

STERILIZZAZIONE DEI VASI
È molto importante, prima di utilizzarli, sterilizzare i vasetti.
Metteteli in una casseruola con l'acqua che li ricopra interamente e fate bollire per mezz'oretta. Verso la fine aggiungete anche i coperchi.
In seguito metteteli ad asciugare capovolti su un canovaccio.
Utilizzarli solo quando saranno ben asciutti.

PROCEDIMENTO PER IL SOTTOVUOTO
Una volta riempiti i vasetti con la marmellata, chiudeteli stringendo il più possibile il tappo.
Metteteli in una casseruola ricoperti interamente di acqua fredda e fateli bollire per almeno mezz'ora.
Metteteli a raffreddare a testa in giù.
Se premendo al centro del tappo , quest'ultimo non si muove e risulta ben compresso la procedura del sottovuoto è ben riuscita! Così potrete conservare le vostre marmellate per circa sei mesi!

Da queste due marmellate ne sono seguite diverse altre, alcune delle quali difficili da trovare in commercio...
Vi svelerò la ricetta nei prossimi post!!!

Nessun commento:

Posta un commento