lunedì 12 ottobre 2015

La signora dei gelsomini - Corina Bomann

 
Casa editrice: GIUNTI EDITORE
Anno di pubblicazione: 2015
Nr. pagine: 480
Prezzo di copertina: € 11,90

Voto personale: ❤❤❤❤



" Il sogno d'amore di Melanie sta finalmente per realizzarsi: presto sposerà Robert, l'uomo che ama da sempre. Ma il destino sembra aver deciso diversamente: Robert rimane vittima di un terribile incidente e cade in coma. Devastata dal dolore, Melanie mette da parte la sua carriera di fotografa per rifugiarsi nella villa di campagna della bisnonna Hannah. A 96 anni, Hannah sa bene quali terribili prove può riservare l'esistenza, e decide di raccontare alla nipote la sua storia, accompagnando Melanie in un viaggio avventuroso e affascinante: dall'infanzia nell'esotica Saigon, dove Hannah fu separata dall'amata sorella adottiva, alla giovinezza nella Berlino degli anni Venti, dove vivrà un amore grande e impossibile, per poi cercare un nuovo inizio a Parigi come disegnatrice di cappelli. Una vita piena e drammatica, costellata di perdite ma anche di doni inaspettati: perché il segreto di Hannah è aver avuto la forza di non arrendersi mai. Riuscirà Melanie a trovare il coraggio di seguire le orme della nonna? È possibile ricominciare a lottare, quando la vita sembra averti strappato tutto quello che ami? "
 
 
Proprio pochi giorni fa vi ho presentato un libro di Corina Bomann "L'isola delle farfalle" che mi era piaciuto moltissimo. Ora torno a parlarvi di quest'altro suo libro che mi ha colpito ugualmente in quanto è evidente l'impronta della medesima scrittrice.
Questo romanzo inizia con un tragico evento. A poco tempo dal matrimonio e di ritorno da un viaggio di lavoro, la protagonista Melanie apprende che il suo futuro marito ha avuto un incidente e ed è ricoverato in ospedale; è in coma.
Dopo settimane di dolore, che Melanie passa in ospedale a vegliare su Robert, decide, non senza rimorsi, di prendersi una "pausa" e di andare qualche giorno a soggiornare nella villa, nella quale abitano le sue nonne (nonna e bisnonna), per ritrovare un po' della sua pace interiore.
Durante questo periodo la bisnonna, per risollevare la nipote, decide di fare una cosa che mai aveva fatto prima: dopo tanto tempo sceglie di raccontare la storia della sua vita, svelando così molti segreti che fino a quel momento erano rimasti nascosti nella sua mente.
Parla a Melanie della sua infanzia di privilegi, della sua adolescenza di orrori e di violenze e della sua maturità e l'incontro con il vero amore.
Tutto questo dà la forza necessaria alla protagonista di lottare per Robert, per la sua vita e di non arrendersi, ma di continuare a sperare.
L'ho trovato un romanzo molto coinvolgente ed interessante, pieno di dettagli che non rendono pesante o noioso il racconto, che risulta essere invece molto scorrevole.

Nessun commento:

Posta un commento