martedì 29 settembre 2015

Crociera MSC! Le mie vacanze!

Ormai siamo a fine settembre ma il ricordo delle splendide vacanze di quest'anno rimarranno nel mio cuore per.... almeno fino all'anno prossimo!
L'unica pecca era che il mio ragazzo non ha potuto venire, lavoro nuovo e niente ferie! Non importa ci rifaremo l'anno prossimo.
Comunque io non sono rimasta di certo a casa, anzi sono andata con tutta la sua famiglia (e dico tutta: genitori, nonni, zii e cuginetti) per l'occasione del 50° anniversario dei nonni materni sulla MSC Poesia per una settimana in crociera sul Mediterraneo.
Nonostante la strana e, solo in pochi momenti, difficile convivenza, è stata una vacanza davvero memorabile!
Premetto che per me era la prima volta che andavo in crociera quindi ero molto emozionata.
Tra l'altro adoro la vita dei villaggi turistici e trovo la crociera sia la stessa cosa, ma ancora meglio, perché sei anche in movimento e ti sposti di città in città.
 
L'itinerario era questo: Venezia, Bari, Olimpia, Izmir, Istanbul e Dubrovnik.
 
A Venezia siamo passati vicino a Piazza San Marco ma non sono riuscita a scattare nessuna foto interessante... ma poco importa perché ci sono già stata tantissime volte e ho già la mia collezione.
 
Bari è stata la prima vera tappa. Discesa dalla nave per le h 9,00', abbiamo preso un pullman che ci ha portato al mercato del pesce (una puzza!) dove poi abbiamo proseguito a piedi per il centro della città. 
Avevamo davvero poche ore a disposizione per cui abbiamo semplicemente passeggiato per i vicoli e siamo andati solamente a visitare il Castello Svevo e la Basilica di San Nicola.




 
 
Ad Olimpia siamo andati diretti verso gli scavi. Un'interminabile passeggiata attraverso le rovine dei templi e del primo stadio olimpico.




 
 
Izmir credo sia stata la mia tappa preferita in assoluto.
E' una città della Turchia molto occidentalizzata, che nelle periferie ha mantenuto le sue tradizioni ma nella parte più turistica sembra quasi del tutto una città europea. E lo si capisce anche dalle persone che incontri per strada, mentre nelle viette si vedono donne e uomini con burqa e tuniche, nella parte centrale della città incontri persone con abiti eleganti da ufficio e donne con gonne e tacchi alti.
Abbiamo avuto qualche difficoltà a girare per la città con i taxi; purtroppo i taxisti non parlano inglese (anche se vi dicono di si), guidano come spericolati senza rispettare precedenze, stop e semafori. Inoltre noi ci eravamo divisi su 4 taxi diversi e ritrovarci tutti quanti è stato difficoltoso perché ci avevano lasciato tutti in posti diversi.
Comunque una volta ritrovati tutti, la prima tappa è stata la visita ad una moschea. Poi abbiamo bevuto un the in uno dei loro bar tipici, dopodiché abbiamo girovagato per i loro mercatini in cerca di souvenir da portare a casa.






Il giorno seguente siamo sbarcati ad Istanbul. Un po' di incertezza se scendere o meno dalla nave per via degli attentati dei giorni precedenti, ma l'equipaggio non ha dato nessuna allerta per cui , dopo vari ripensamenti e ripensamenti di nuovo, abbiamo deciso di andare a visitare la città. Per prima cosa abbiamo visitato la moschea blu, la quale era stracolma di turisti!! Poi abbiamo proseguito il tour della città.
Non so dirvi quante ore abbiamo passato a girare nei labirinti dei mercati, dove abbiamo comprato foulard, gonnellone, dolci tipici, saponi e tanto altro ancora.
Ovviamente a pranzo tappa in un ristorante per mangiare il kebap, io l'ho preso con lo yogurt, ottimo!!





 
Dopo Istanbul, abbiamo navigato per un giorno intero. Per il resto della compagnia è stato il giorno più noioso, io invece me lo sono goduto appieno. Spaparanzata su un lettino al ponte 14 a prendere il sole, ogni tanto bagnetto in piscina, idromassaggio e poi di nuovo al sole. Il mio ideale di vacanza!
 
La mattina dopo ci avviciniamo alle coste di Dubrovnik. Già da lontano  si vede il mare trasparente, le spiagge colme di persone e le barche a vela che ci passano vicine.
Nota negativa di Dubrovnik: scesi dalla nave è stato il caos.
Nessuno sapeva darci indicazioni e non capivamo quale autobus dovessimo prendere per arrivare al centro città.
Dopo mezzora di avanti e indietro a piedi nel caldo torrido (ci rimbalzavano da una biglietteria all'altra) abbiamo preso un autobus, tenendo le dita incrociate, e siamo arrivati a destinazione.
Giro per le mura della città e poi subito in spiaggia.
 





Il giorno dopo ritorno a Venezia e tutti a casa propria a Milano!
E' stata davvero una settimana memorabile, un'esperienza che vorrei davvero poter ripetere!
Ovviamente non ho potuto raccontarvi per filo e per segno tutto quello che ho visto e ho potuto postare solo qualche foto. E siete fortunati, ne ho fatte in tutto 800 e i miei parenti hanno dovuto vedersele tutte quante!!
Ora non vedo l'ora di pianificare il viaggio per l'anno prossimo, non ho idea di dove andrò ma anche solo il pensiero di partire mi emoziona tantissimo!
Vi lascio postando ancora qualche foto... ciaoooooo




 


 

Nessun commento:

Posta un commento